Seleziona una pagina

Animatore Digitale

Azione#26 Piano Provinciale Scuola Digitale

Come viene sottolineato dal Piano provinciale #ScuolaDigitaleTrentina, documento di indirizzo approvato con Delibera della Giunta Provinciale n.1941 del 24 novembre 2017, “la presenza di un punto di riferimento per l’ innovazione ha sempre rappresentato una forte necessità per gli istituti scolastici”. Con l’azione #26 del suddetto Piano, viene riconosciuta la figura dell’Animatore digitale, già presente nello scenario nazionale, con il compito di occuparsi di innovazione, “promuovere la condivisione di buone pratiche e la collaborazione tra pari”.

Compiti dell’Animatore Digitale

L’animatore ha il compito di coordinare la realizzazione delle azioni del piano all’interno scuola, in collaborazione con il dirigente e con il personale insegnante e tecnico. Deve essere in grado di costruire reti all’interno della comunità scolastica cui appartiene, condividere materiali e pratiche e partecipare alla community degli animatori.

Organizza percorsi di formazione per i colleghi sui temi connessi al Piano Provinciale Scuola Digitale. L’animatore accompagna i colleghi, favorendo attività laboratoriali anche con interventi peer-to-peer inserendo sempre gli strumenti digitali in una cornice didattica che privilegi metodologie attive. Coordina gruppi di lavoro all’interno del proprio istituto per la costruzione di un curricolo digitale. 

In particolare l’animatore:

  • collabora alla realizzazione del piano scuola digitale d’istituto in accordo con il dirigente scolastico;
  • organizza i caffè digitali e altri momenti formativi all’interno del proprio istituto e/o in ambito della rete di scuole;
  • organizza attività di educazione ai media e favorirne la partecipazione di famiglie, studenti e insegnanti;
  • individua soluzioni metodologico-didattiche tecnologiche sostenibili e inclusive, in collaborazione con il tecnico, da diffondere all’interno della scuola;
  • collabora alla community di animatori;
  • elabora per la propria scuola il documento che individua le politiche di uso accettabile delle tecnologie (il c.d. PUA).

 

Nell’a.s. 2018/19 gli Animatori Digitali, individuati dai rispettivi Dirigenti scolastici, hanno partecipato ad un percorso formativo organizzato da Iprase e fruibile in modalità blended, e che ha previsto n. 100 ore per un riconoscimento di n. 4 crediti con incontri in presenza, visite di studio, studio di materiali, laboratori e discussione finale di un project work.

Il percorso formativo è stato strutturato come segue:

  • n.20 ore incontri in plenaria,
  • n.12 ore: n.3 laboratori a scelta,
  • n.8 ore Visite di studio (n.2 giorni) Animatori e Dirigenti,
  • n.50 ore Modulo Epict(Febbraio-Maggio 2019) Formazione a Distanza,
  • n.10 ore Diario di Apprendimento.